• I conigli che terrorizzano l'Australia

  • Sesso orale per diventare uomo: un viaggio nei rituali del popolo Sambia

  • I narvali, gli unicorni dei mari del Nord

Quando sentiamo nominare il triangolo delle Bermuda pensiamo a un luogo dove sono avvenute misteriose sparizioni di navi, aerei e persone. Da qui ad accettare l’idea che la spiegazione stia negli UFO o in malefici resti della civiltà di Atlantide che dal fondo del mare vaporizzano per ripicca gli umani, ce ne passa, anche se non manca chi ci creda. Tuttavia il solo fatto che noi, comuni e razionali cittadini, pensiamo esista un mistero, è già sbagliato. Il triangolo delle Bermuda è infatti il protagonista di una menzogna ormai scolpita nella cultura popolare nata nella seconda metà del secolo scorso, tant’è che, prima, lo stesso concetto diRead More →

Passa la sua vita nelle acque di un gelido mare che circonda isole impervie e quasi disabitate, emerge solo per pochi secondi prima di scomparire di nuovo e possiede un lungo dente, spesso noto anche come corno o zanna, di cui non è nota l’origine né, fino in fondo, l’utilità: non c’è da stupirsi che il narvalo sia un animale misterioso e su cui è facile trovare leggende, e fraintendimenti, molto interessanti. Il dente del narvalo  La caratteristica più evidente di questi cetacei dei mari del Nord è sicuramente il lungo dente (perché, a dispetto della sua apparenza, è proprio un dente) che cresce nellaRead More →

La storia dell’Australia terrorizzata dai conigli sembra patetica come gli elefanti dei cartoni che scappano dai topolini. Come può la nazione che vanta squali bianchi, coccodrilli marini, cubomeduse, serpenti e ragni letali temere un animale così silenzioso, pacifico, tenero, puffoso? Tutto si riduce alle tre attività in cui i conigli sono professionisti: riprodursi, mangiare e intenerire le persone. La terza risulta di particolare utilità quando i conigli vengono per la prima volta liberati nel continente australiano. Questa lunga storia di odio inizia infatti nel 1859, quando il proprietario terriero inglese Thomas Austin decide di liberare 24 coniglietti, ibridi di due razze, per poterli cacciare, sostenendo che fossero innocui. Dalla sua tenuta nello statoRead More →

Cosa vuol dire essere un uomo e come lo si diventa? Ogni società e perfino ogni persona può rispondere in modo diverso a seconda della sua provenienza e delle sue convinzioni. Spesso, comunque, un vero uomo è caratterizzato da forza fisica, caratteriale e spirituale, il cui sviluppo è affidato alla crescita, all’educazione o a precisi riti di passaggio. Se in un’isola c’è chi si prepara a diventare adulto con il bungee jumping e rischia di rompersi l’osso del collo, c’è un altro posto nel mondo dove i ragazzi crescono solo se ingoiano il seme. Non quello delle piante. Succede nelle Highlands, l’altopiano che attraversa l’isola della Nuova Guinea, a nord dell’Australia.Read More →

Prendete un boomerang e caricateci una granata, lanciate e aspettate il risultato. Non è un modo originale ed esplosivo per lasciare questo mondo, ma quello che avreste potuto fare nelle vesti di un soldato australiano cento anni fa. Se, ovviamente, fosse mai stata accettata l’invenzione di un ingegnere di Melbourne di cui oggi resta una sola, quasi dimenticata copia. Rimettiamo indietro gli orologi fino al 1915. In Europa si combatte trincea per trincea il primo conflitto mondiale e i soldati costruiscono con i barattoli della carne confezionata le prime bombe a mano della storia. Secondo G.V. Russell, dalla lontana Australia, si può fare di meglio. Così si ispira ad un simboloRead More →