Passa la sua vita nelle acque di un gelido mare che circonda isole impervie e quasi disabitate, emerge solo per pochi secondi prima di scomparire di nuovo e possiede un lungo dente, spesso noto anche come corno o zanna, di cui non è nota l’origine né, fino in fondo, l’utilità: non c’è da stupirsi che il narvalo sia un animale misterioso e su cui è facile trovare leggende, e fraintendimenti, molto interessanti. Il dente del narvalo  La caratteristica più evidente di questi cetacei dei mari del Nord è sicuramente il lungo dente (perché, a dispetto della sua apparenza, è proprio un dente) che cresce nellaRead More →

La storia dell’Australia terrorizzata dai conigli sembra patetica come gli elefanti dei cartoni che scappano dai topolini. Come può la nazione che vanta squali bianchi, coccodrilli marini, cubomeduse, serpenti e ragni letali temere un animale così silenzioso, pacifico, tenero, puffoso? Tutto si riduce alle tre attività in cui i conigli sono professionisti: riprodursi, mangiare e intenerire le persone. La terza risulta di particolare utilità quando i conigli vengono per la prima volta liberati nel continente australiano. Questa lunga storia di odio inizia infatti nel 1859, quando il proprietario terriero inglese Thomas Austin decide di liberare 24 coniglietti, ibridi di due razze, per poterli cacciare, sostenendo che fossero innocui. Dalla sua tenuta nello statoRead More →